Bremain: Stay Lucky (Nerina Pallot)

pallot.jpeg

di Royston Vince

Bremain è la rubrica di Talassa, a cura di Royston Vince, che se ne frega del Brexit. Royston –  musicista inglese laureato presso l’istituto di musica Colchester, membro dei Petros Singers e professore di musica presso una scuola di Londra – 
vi consiglierà, di volta in volta, una canzone di un artista britannico. Poi vi spiegherà in un video, che trovate sempre in fondo all’articolo, la sua interpretazione del brano scelto,  parlando prima in italiano e poi in inglese. Insomma, un’ottima occasione per scoprire musica di qualità, ripassando un po’ d’inglese: cosa volete di più? 

*

Ogni venerdì ricevo un playlist su iTunes dedicata alle ultime uscite della settimana.  È stato in questo modo che ho ascoltato Stay Lucky di Nerina Pallot per la prima volta. Come mi capita ogni volta che scopro una nuova canzone che mi interessa, anche nel caso di Nerina Pallot ho aperto il sito web e canale YouTube dell’artista per cercare di approfondire meglio la sua musica.  In più, dopo aver dato un’occhiata alle date del tour, ho anche comprato un biglietto per vederla suonare dal vivo.

Sicuramente, il modo in cui sono arrivato a scoprire la musica di quest’artista implica un processo che ha dei lati negativi.  Per il momento, però, proviamo a soffermarci brevemente su qualche aspetto positivo. Innanzitutto, è molto più facile approfondire generi musicali diversi. Ancora, un artista non ha necessariamente bisogno di un’etichetta discografica per diffondere la sua musica e, soprattutto, la musica dal vivo ha riconquistato una certa importanza, dal momento che ormai i musicisti si guadagnano da vivere principalmente grazie ai concerti.

Il potenziale di guadagno di un artista è stato notevolmente ridotto negli ultimi anni, ma osservando la situazione da un punto di vista storico si capisce che in realtà la capacità di generare un profitto notevole dal settore dell'editoria durò soltanto per un breve periodo, più o meno dal 1950 al 1990. Prima di quel momento, i musicisti si erano sempre guadagnati da vivere suonando dal vivo. Non sembra essere, a questo punto, una cosa negativa l’idea che ad avere successo siano quelli che sanno davvero come intrattenere il pubblico.

E così è stato con Nerina Pallot, un’artista di altissima qualità che, tra l’altro, ha appena accompagnato Brunori Sas in tournée per Italia, lasciandoci la grande voglia di vederla di nuovo su di un palco.