Il club del disco: Bellamusicachiocciolinaerre

“Il club del disco” è un vivace dibattito su telegram tra Alessandra Virginia Rossi e Gabriele Naddeo. È un format per i lettori più affezionati di Talassa: puoi riceverlo una volta a settimana iscrivendoti al nostro canale telegram. Non riceverai più di un messaggio a settimana, perché ci piace essere sul pezzo, ma senza esagerare.

Ogni settimana su “Il club del disco” commentiamo e analizziamo le novità più interessanti in ambito italiano e internazionale. Ogni mercoledì, invece, pubblicheremo anche qui sul sito il contenuto che gli iscritti al canale telegram hanno letto due settimane prima.

babylon_hires_def.jpg

Luglio comincia e Babylon finisce. Come anticipato dallo stesso Carlo Pastore sui social, il podcast musicale di Rai Radio 2 chiude ufficialmente i battitenti a un passo dalla decima stagione per fare spazio ad una radio più generalista. Che detta così suona come un concetto piuttosto fumoso e a cui siamo abituati a rassegnarci senza troppa fatica, ma che in pratica significa che la possibilità di ascoltare su un'emittente del servizio pubblico, che so, un pezzo di Jamila Woods o Sampa the Great subito dopo un'intervista ai Coma_Cose o un mini live di Drefgold suona improvvisamente più remota. La forza di Babylon in fondo è sempre stata questa: zero pregiudizi e un orecchio attento alle ultime uscite in ambito di musica italiana e internazionale, conosciuta e meno conosciuta. Un calderone intelligente e una selezione ben curata, riassunta a dovere dallo slogan del programma: bellamusica® (chiocciolinaerre).

Meno male che, per restare in ambito radiofonico, le belle notizie non mancano. Forse vi ricorderete della RSI (ex-RTSI, aka Radiotelevisione Svizzera di lingua italiana) per i concerti memorabili di alcuni grandi artisti nostrani, che tra l'altro trovate tutti su YouTube e sono a dir poco clamorosi. Bene, dal 1 luglio l'emittente di Lugano ospita un programma che è una vera chicca. Souvenir di Giulia Cavaliere è una collezione di venti gustosissimi aneddoti e retroscena su altrettanti gioielli della canzone italiana e internazionale. Pilloline quotidiane di cinque, sei minuti al massimo, da prendere la mattina alle 8:10 per iniziare al meglio la giornata. O da ascoltare la sera sul player online, se siete tra quelli che dopo la sveglia non vi si può neanche rivolgere la parola, figuriamoci consigliare un podcast.

rsivert.jpg

A questo punto, dato che la radio ha monopolizzato questa puntata del club del disco, non mi resta che consigliarvi alcuni programmi random che alzano parecchio l'asticella, regalano mille spunti e si fanno ascoltare con piacere. Magari li conoscete già, magari no: nel dubbio facciamo che ve li scrivo. Due sono in italiano e due in inglese, così non si offende nessuno. Popcast e Still Processing (entrambi del New York Times) mi erano stati consigliati in quest'occasione da Francesco Abazia. Fidatevi di questo meta-consiglio, io l'ho fatto e adesso mi vado a ripescare anche i podcast di luglio 2018. In quanto a programmi italiani invece non si può non citare Radio Raheem, stazione online di Milano di cui sono un fan sfegatato. Perché ce n'è veramente per tutti i gusti e la musica diventa spesso un trampolino per parlare dei temi più disparati: dall'arte ai magazine, dalle serie tv alla stand-up comedy. Strabella e con una selezione musicale veramente di qualità. Last, but not least: storielibere.fm, che tra podcast e programmi di ogni sorta ospita anche interventi a tema musicale, incluso un'intervista molto personale e informale di Francesco Pacifico a Mara Maionchi.

Non mi resta che chiudere questa newsletter così come è iniziata: in nome della bellamusicachiocciolinaerre. Daniel Caesar e Freddie Gibs & Madlib hanno da poco pubblicato due album pazzeschi che fino alla scorsa settimana avremmo potuto anche scoprire su Rai Radio 2: "Case Study 01" e "Bandana". Voi allora provate a infilare per sbaglio una Open Up (Daniel Caesar) e una Crime Pays (Freddie Gibs & Madlib) tra un tormentone estivo e un classicone italiano e vedete che ne pensate. Magari ne verrà fuori una pastiche bizzarra, ma tutto sommato interessante. Una specie di Babylon fatta in casa, insomma, in barba alle radio più generaliste.

Saluti babilonesi® a tutti gli ascoltatori,

Gab

Qui il link al canale: Talassa: Il club del disco
Uno spazio dedicato ai nostri lettori più affezionati. 1 messaggio a settimana, per stare sul pezzo, ma senza esagerare.
https://t.me/talassagram