Walter Celi porta in tour il suo album “Lost In The Womb Of The Night”

di Daniela Della Corte

Se non lo avessimo conosciuto prima avremmo sicuramente esordito dicendo che per Walter Celi, polistrumentista e cantante barese, l’inizio del suo tour targato XO LA FACTORY ha significato un punto di svolta per la sua carriera. Il punto di svolta è arrivato invece molto tempo prima, più precisamente nel 2017, anno in cui entra in studio di registrazione e porta a termine “Lost In The Womb Of The Night”, album di debutto autoprodotto ed inciso in analogico con l’aiuto di Oscar Larizza.

50323525_856004784757686_7020509402662699008_n.jpg

Walter ha una formazione batteristica alle spalle, ma è stato il fascino per le potenzialità del pianoforte a spronarlo al punto di arrivare a comporre nuova musica. Non prima di aver bazzicato però strade londinesi, navi da crociera e partecipato a session drummer per artisti e band di alto profilo.
“Lost In The Womb Of The Night” è arrivato nel 2017 e, guarda caso, è stato scritto per alcuni strumenti prediletti più una tromba, la stessa che qualche volta vedremo salire sui palchi grazie al contributo di Donny Balice. Un album in cui si avvertono le influenze del pop internazionale (John Legend, Stevie Wonder e Sting) e le intense connotazioni vintage, profondamente radicate nella black music, con sottili richiami a un certo progressive rock di matrice cantautorale (a cui è possibile associare lontanamente alcuni momenti di Peter Gabriel, Simon and Garfunkel, Crosby Stills and Nash e Franco Battiato).

Walter nel suo disco adopera tutti gli strumenti e canta, con l'aiuto di Oscar, per arrangiamenti, cori e sintetizzatori monofonici, contribuendo alle parti di basso e chitarra per alcuni brani. L'intera incisione viene realizzata prevalentemente in studio (con una trasferta a casa di Walter per le parti di pianoforte verticale) e in totale analogico su bobine, escludendo quindi completamente l'uso di computer e apparecchiature digitali.  Successivamente, i due decidono di dedicarsi ad un'attività live caratterizzata da un'approntata versatilità negli arrangiamenti, sempre originali e diversi rispetto alla versione discografica, adoperando una line up prevalentemente elettronica basato su loop e sequenze in modo di ottenere un sound pieno e coinvolgente.

Nel 2018 vince l’Arezzo Wave Love Festival e, da febbraio 2019, porta il Walter Celi’s tour in giro per la penisola grazie a XO LA FACTORY. Per il batterista, percussionista, vocalist e songwriter è giunta l’ora di far ascoltare a tutt’Italia (uscendo per la prima volta fuori dalla Puglia) le dodici travolgenti canzoni dedicate alla notte e alle sfumature del quotidiano, appassionate ed in bilico fra la realtà ed il mondo onirico. È, infatti, la voglia di invitare l’ascoltatore a riflettere su alcuni errori che conducono in deserti di ghiaccio l’argomento che spinge il cantautore a cantare.
L’album prende il nome dall’undicesima traccia che è possibile ascoltare al link di seguito, nell’attesa che arrivi il nuovo album, già in fase di composizione.

Le DATE del WALTER CELI'S TOUR 2019:

21 febbraio - Primo - Chieti
22 febbraio - Boa Sorte - Tarquinia Lido (VT)
23 febbraio - Mishima - Terni
8 marzo - Cibo per la menteCaffè Letterario - Taranto
9 marzo - Fuori Misura. Storie di Bar e Cucina - Molfetta
14 marzo - Les Maudits - Valmontone (RM)
15 marzo - Libertine - Campobasso
16 marzo - Pipisterello Pub - Potenza 2
8 marzo - Ekoinè – Bari
30 marzo – Caffetteria Normal – Taurisano (Le)
12 aprile - Circolo Arci Chinaski - Sermide (MN)
13 aprile - The Family - Albizzate (VA)
27 aprile- Linea Gotica- Ferrandina (MT)
02 maggio- Le Mura- Roma
03 maggio - Koi Bistrot - Vallo della Lucania (SA)
04 maggio - Deliri Cafè Bistrot - Sora (FR)
10 maggio- Angelè- Manduria (TA)
16 maggio - Prima Classe - Ragusa
17 maggio – Mono - Catania
18 maggio - Fabrrica 102 - Palermo
24 maggio - Il Barroccio - Lecce
14 giugno – Freadom - Bellizzi (Sa)
29 giugno - Zoo Tv Music Hall - Brucoli (SR)
30 giugno – Mug - Comiso (RG)
20 luglio - Dopofestival del Kilowatt Festival - Sansepolcro (AR)