Nuove uscite: M¥SS KETA, Linea 77, Fast Animals and Slow Kids, Coez

Quando il venerdì mattina ci si alza sapendo che si avranno tante cose nuove da ascoltare, vuol dire che la settimana si sta concludendo nel migliore dei modi.
Oggi, venerdì 29 marzo, infatti, è giorno di ritorno nelle scene per tanti artisti del panorama musicale nostrano.

Fast Animals and Slow Kids
Come annunciato in occasione del concerto berlinese dello scorso dicembre, in cui i freghi annunciarono il loro imminente ritorno, e ufficializzato qualche giorno fa sulla loro pagina Facebook, i quattro ragazzi provenienti da Perugia hanno finalmente rilasciato il primo singolo estratto da quello che sarà il loro quinto album in studio. Il titolo del nuovo brano è Non Potrei Mai e, due anni dopo “Forse Non è la Felicità“ (2017), i Fast Animals and Slow Kids sono pronti per tornare a sudare sui principali palchi d’Italia.
Annunciate anche le prime date estive:

Pinewood Arts & Music Festival, 28-29 giugno - L’Aquila
Goa~Boa, 17 luglio - Genova
Beat Festival, 5 settembre - Empoli

Linea 77
Era il 2015 quando i Linea 77 pubblicarono l’ultimo prodotto discografico. A quattro anni da “Oh!“, la formazione torinese formatasi nei primi anni ‘90 torna con un brano esplosivo che vanta la partecipazione di Salmo e Deejay SlaiT. Il nuovo pezzo, AK77, è prodotto da Sir Bob Cornelius Rifo (The Bloody Beetroots).

M¥SS KETA
La regina della notte è tornata dopo solo un anno dal fortunato “UNA VITA IN CAPSLOCK“. Anche qui le collaborazioni importanti non mancano e nel nuovo lavoro di Keta possiamo trovare Gemitaiz, Luche, Guè Pequeno, Gabri Ponte, Mahmood, Elenoire Ferruzzi, Quentin40 e Wayne Santana (DPG).
Il terzo album in studio si intitola “PAPRIKA”, omaggio esplicito al maestro del cinema erotico d’autore Tinto Brass, per Island e Universal.

Coez
Anche per il cantautore e rapper romano è finita l’attesa. Esce infatti oggi il quinto album “È Sempre Bello“ con il quale l’artista si conferma portavoce della sua generazione e grande interprete di quel genere che proprio lui ha contribuito a dar vita: l’unione tra rap e cantautorato.