Poesia e Civiltá: il nuovo disco di Giovanni Truppi

di Miriam Viscusi

«Lo sai ci sono persone, posti ed emozioni che voglio sempre con me: allora li metto dentro le canzoni.»

Lo scorso venerdi Giovanni Truppi ha rilasciato il suo quinto album, “Poesia e Civiltà” (Virgin/Universal). L’etichetta non è la stessa dell’ultima volta, lo stile sì. Analisi raffinate, poetiche mai banali della società, l’uomo e le relazioni.

Il singolo di lancio , L’unica oltre l’amore, aveva fatto ben sperare e l’album intero è degno di nota: il punto di vista con cui il cantautore napoletano affronta i temi non è mai scontato.

“Poesia e Civiltà” è un poema al cui interno il cantautore ci narra il tempo che passa, l’amore come nasce nella quotidianità, la società in Italia. La filosofia e il progresso, l’individuo e il successo. Tutti visti dal suo personalissimo punto di vista.

I personaggi del poema: I Ragazzi (adesso adulti), Mia (aggettivo-nome proprio), la Borghesia, l’Ancient Society e addirittura Le Elezioni Politiche Del 2018.
Perfino Adamo trova spazio in questo assortimento di immagini,luoghi,persone. Il primo uomo si rivolge a un Dio-padre che non gli risponde, ammette di rimpiangere il Paradiso perduto e di sentirsi perso lui stesso.

Il disco è stato registrato e prodotto insieme a Marco Buccelli e Giovanni Pallotti a Pawtucket , Rhode Island, negli Stati Uniti. La copertina è una foto scattata dal fratello di Giovanni:

Per tutte le domande, curiosità sui testi delle canzoni, da non perdere i prossimi eventi instore, nelle librerie Feltrinelli di Firenze, Napoli e Roma.

Le date del TOUR:

04/04 TERNI - Sala dell’Orologio
05/04 CASERTA - Smav Factory
06/04 BARI - Casa delle Arti
11/04 ROMA - Monk
12/04 PISA - Lumiere
13/04 BOLOGNA - Locomotiv
17/04 MILANO - Santeria Social Club
20/04 PRATO - Capanno Black Out
09/05 TORINO - Hiroshima Mon Amour