Mercury Prize: cos'è e chi sono i partecipanti dell'edizione 2018

di Miriam Viscusi

La competizione musicale dell’estate UK si chiama Mercury Prize e pochi giorni fa è stata resa nota la Shortlist di quest’edizione, cioè l’elenco dei finalisti tra cui verrà scelto il vincitore.

nadine-shah-mercury-18-patrick-gunning.jpg

Il Mercury Prize (o Hyunday Mercury Prize - perchè la casa automobilistica è partner ufficiale per la terza volta) è nato per premiare e promuovere la musica inglese e irlandese, spaziando tra vari generi e selezionando tra i migliori 12 Album dell’anno il vincitore generale. 
La prima edizione del Mercury Prize risale al 1992, con i Primal Scream come vincitori. Per candidarsi al premio, ogni anno le etichette discografiche britanniche  propongono oltre duecento album. Oltre a riconoscimenti e visibilità, tutti i 12 artisti nominati ricevono il titolo di “Miglior album dell’anno”, mentre il vincitore assoluto riceve anche un premio in denaro di 25mila sterline. Il panel di giudici è composto da musicisti, artisti, dj, giornalisti e altri personaggi che ruotano attorno al mondo della musica e dello spettacolo. Discografici, manager e altri professionisti con potenziali interessi diretti vengono esclusi dal ruolo di giudice. Tra i giudici di quest’anno Marcus Munford dei Munford & Sons e Jeff Smith. Dopo aver ascoltato i vari album nel corso dei mesi, i giudici si riuniscono stilare la lista dei 12 e infine si ritrovano il giorno della premiazione per decretare il vincitore.

Quest’anno gli album eleggibili erano quelli usciti tra il 22 luglio 2017 e il 20 luglio 2018. Un’altra condizione per essere inclusi nella Shortlist è che gli album siano come minimo disponibili e scaricabili su una piattaforma digitale e caricati da un’etichetta discografica tramite il pagamento di una sorta di “iscrizione”. Per il trofeo 2018 molti grandi nomi del panorama britannico, ma anche numerosi artisti emergenti. Tra quelli più attesi e previsti, gli Arctic Monkeys, Florence and the Machine e Jorja Smith. Tra i possibili vincitori anche è Wolf Alice con "A vision of life".

mercuryprz 18.png

La cerimonia dell’Awards Show 2018, con live dei dodici finalisti, si terrà il 20 settembre a Londra, nel quartiere di Hammersmith.

La shortlist 2018:
Tranquility Base Hotel and Casino - Arctic Monkeys
A Fever Dream - Everything Everything
Everything is Recorded by Richard Russel - Everything is Recorded
High as Hope - Florence and The Machine
Lost and Found - Jorja Smith
The Ooz - King Krule
No Shame - Lily Allen
Holiday Destination - Nadine Shah
Who Built The Moon? - Noel Gallagher’s High Flying Birds
Novelist Guy - Novelist
Your Queen is a Reptile - Sons of Kemet
A Vision of Life - Wolf Alice

Ce n’è abbastanza per fare un ripasso delle ultime uscite discografiche in UK. Nell’attesa di sapere chi vincerà.

Playlist ufficiale:

Lily Allen: "Potrei usare i soldi del premio per un visto post-Brexit":