Postino: fuori il nuovo album "Latte di soia"

Il cuore che diventa blu, le sbronze per dimenticare che si sta dimenticando, il farsi strada nel mondo degli adulti, Roma come sottofondo: sono più o meno questi gli ingredienti di questo "Latte di soia" molto particolare, freschissimo perché uscito il 6 luglio.

postino.jpg

L´etichetta che lo ha prodotto é Labella Studio e i singoli estratti che lo hanno preceduto sono: Blu, Ambra Era Nuda, Come Le Balene. Il suo simbolo è una bottiglia di latte con lo stemma di un cuore sopra. Il Postino per l'occasione ha anche svelato il suo volto, che nell'immediata uscita dei primi singoli era sempre coperto da una busta di lettera sigillata con un cuore spezzato.

Lui, è Samuele Torrigiani, fiorentino e laureato in medicina. Non un musicista, neanche gran frequentatore dell´ambiente, solo uno che sentiva l´esigenza di scrivere cose (pensieri, racconti, impressioni) e dopo averle trasformate in canzoni si è trovato con migliaia di visualizzazioni. Si chiama "Latte di soia" e corrisponde a un elemento che non ci stupisce più perché ormai fa parte del quotidiano. Infatti è il quotidiano – le speranze, i sogni, dolori, rimpianti, delusioni del nostro caotico e confuso vivere quotidiano - che fa da filo conduttore all'album. “Un album nato per caso”, terapeutico per chi lo ha fatto e probabilmente anche per chi lo ascolta, visti i numeri: solo Blu, il primo singolo, ha raccolto oltre 70.000 visualizzazioni su Youtube per il video scritto e diretto da Cosimo Fanciullacci.

Canzoni scritte nel post-serata, scritte “sulla tazza del cesso” la mattina dopo una sbronza, ma non per questo prive di valore (tra l´altro si sa che le migliori idee vengono proprio chiusi in bagno). Nel complesso ricorda un misto tra quei cantautori tipo Battisti (per le parole e la malinconia) e quelli come Gazzelle e Canova (per i synth). Il "Latte di soia" del Postino ha il sapore dolceamaro della post adolescenza, quella per esempio che vive Anna, a vent´anni trovatasi sulla soglia del mondo dei grandi e già delusa da quest´ultimo.
In Post disco c'è questa frase: “La delusione di non offrirti la colazione perché non ho il latte di soia” che sintetizza di quanta malinconia (nascosta dietro l´ironia del “è tutta colpa del latte di soia!”) è fatto questo album.

lattedisoia 3.png

Occasioni per sentirlo dal vivo: si parte il 15 luglio, con Lemandorle (Really Bites Festival); poi 18 luglio a Roma (Monk) e 28 luglio a Livorno (Baciami festival).

Per restare aggiornati, seguite la pagina Facebook con gli eventi: https://www.facebook.com/pg/postinopop/events/