Talassascolta: 5 artisti emergenti per novembre

talassascolta.png

di Gerardo Russo

Sulla mail di Talassa ci arrivano quotidianamente messaggi di uffici stampa, etichette, artisti e gruppi emergenti che ci propongono di ascoltare la propria musica. Noi siamo felicissimi di farlo e abbiamo deciso di raccogliere in una rubrica mensile le 5 proposte che ci hanno convinto di più, in rigoroso ordine alfabetico. Se avete voglia di farci ascoltare qualcosa, mandate tutto a: talassascolta@gmail.com

Brenneke – Compleanno

Il cantautorato di Brenneke è un diario segreto adolescenziale che commuove e fa ballare. Compleanno descrive, con un sound frizzante e un testo agrodolce, l’importanza di essere qualcosa per le persone che ci stanno affianco. Un numero sul calendario, un punto che ha bisogno di essere messo su carta per non perdersi nello spazio e nel tempo. Il pezzo si affaccia nel vuoto per poi aggrapparsi al vivace inchiostro di un’agendina personalizzata per non scivolare giù.

I Lobello - Giovanna

Una punk band che da anni cavalca la provincia con l’adrenalinica energia della chitarra elettrica e della batteria. Storie di amori irraggiunbili, rabbia che diventa forza demolitrice, monologhi interiori che sono grida di battaglia. In Giovanna c’è tutta l’essenza di questo irrefrenabile stile musicale. La semplicità di un rock sbarazzino che non tramonta mai.

Mr Hope – Drop

Mr Hope è il menestrello che ci aspetta nel parco pubblico sotto casa. Un folk che combatte tra i grattacieli e gli aperitivi. Drop ci avvolge in un soffice telo da picnic per farci godere il vento della pausa pranzo. Il sound giusto per ritrovare i colori dei nostri pensieri, anche guardando un finestrino oscurato. Una canzone per sognare meglio o per vivere tra le nuvole.

Te quiero Euridice – I miei polsi

Te quiero Euridice è un progetto che sperimenta dei delicati accordi emotivi. I miei polsi prova a tratteggiare l’amore perfetto tra una bici e una strada da percorrere in lontananza, tambureggiando un fiabesco sottofondo musicale. Il clima del brano è un crescendo di emozioni che ci aiuta a sconfiggere le paure del prossimo secondo. Il mito di un sentimento invidiato dalle divinità si accende in questo pezzo, ricorrendo musicalmente a suoni di epopee lontane e poeticamente alla profondità di un’enorme passione.

pjp | pijamaparty – PijamaParty

Un vero e proprio frullatore musicale questa indemoniata formazione. I pijamaparty arringano su un rap ipnotico per esplodere poi su un refrain da OutKast in collaborazione con i Chemical Brothers. Discoteche che catturano le nostre pupille per darci la carica in corsia di sorpasso. Un brano da montagne russe che fa precipitare il nostro cervello. Si balla fino a decollare.