Dischirotti in mostra per la Bologna Design Week 2017

dischirott.jpg

Il 29 Settembre dischirotti, in collaborazione con Globar Power Spa, inaugura la sua prima esposizione ad Atelier Sì (il programma), durante l’opening 2017/18 “Prima del Distacco” per Bologna Design week 2017. La mostra sarà visitabile fino al 4 novembre. Diversi temi, presentazioni, incontri e workshop. Il progetto Dischirotti nasce su Instagram e condivide giorno per giorno gli artwork delle copertine di dischi musicali più innovativi o più rilevanti nella storia della musica. Non è solo un modo di raccontare grafica e musica, ma un cambio di paradigma rispetto al metodo classico di scoprire nuova musica. Una ricerca diversa ampliata e semplificata attraverso l’utilizzo di più piattaforme social.

Alla presentazione, le serigrafie artigianali di Andrea Ascani e l'incontro con Davide Pisa e Matteo Mirenda di Indiesagio.

Quattro le aree tematiche principali: #dischifreschi, in riferimento alla rubrica settimanale di dischirotti; #thewall, installazione che rappresenta la trasposizione fisica di Spotify di dischirotti in una playlist tematica di nove canzoni; #Aré/Make, progetto di Luigi Leonardo Casella, designer che ha rieditato le copertine di album che hanno fatto la storia; #dischirottee, progetto di merchandising di dischirotti.

Dischirotti_2

Un progetto che vuole rendere tangibili tutti i canoni comunicativi social che rischiano di far perdere di vista la dimensione fisica delle proprie passioni.

In fondo la musica è questo, un’esperienza sensoriale, che coinvolge varie parti del nostro animo e del nostro fisico. È energia pura. Fruirla attraverso canali, più o meno convenzionali, non importa, a volte diventa interessante il punto di partenza.

E il punto di partenza di molti, in tempi di Spotify o no, è stato spesso entrare nel negozio di dischi, toccarli ad uno ad uno, guardare la copertina e pensare “lo prendo, non li conosco, ma mi piace troppo la copertina”.